INIZIATIVE CHE SOSTENIAMO E PROMUOVIAMO

RIFORMA DEL SERVIZIO IDRICO PUBBLICO IN FORMA PARTECIPATA DAI CITTADINI
DEMOCRAZIA DIRETTA: referendum deliberativi/legislativi SOSTEGNO AL MICROCREDITO SOCIALE
STOP AL CONSUMO DEL TERRITORIO
SALVIAMO IL PAESAGGIO
VERSO RIFIUTI ZERO:
RIDUCO-RIUSO-RICICLO
BUONI LOCALI
SCEC
APPELLO DI LIBERA
CONTRO LA CORRUZIONE
I NOSTRI PROGETTI PER LE ALTERNATIVE ECOLOGICHE ALL' INCENERIMENTO
(con vantaggi economici/occupazionali)

CREMAZIONE
ECOLOGICA

perchè anche questo
è un aspetto che va curato
per la salute ed il bene di tutti

Perché sono importanti queste iniziative? Perché oltre a migliorare la qualità dell' ambiente in cui viviamo, a rendere più pulita ed efficente la vita politica di questo paese, rendono più vitale l' economia favorendo l' occupazione.

 Logo_campagna_Mauro_Forte

Tabella dei Contenuti

I NOSTRI PROGETTI,  LE NOSTRE INIZIATIVE Sinteticamente:  i dettagli verranno messi progressivamente

  • ==>FIATO SUL COLLO: OPERAZIONE TRASPARENZA - BILANCIO PARTECIPATO


  • ==> SOSTEGNO AL MICROCREDITO SOCIALE E AL FONDO ETICO


  • ==> SCEC: UN MODO PER AIUTARE L' ECONOMIA, LE IMPRESE E LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA'


  • ==> PER LA DIFESA DEI BENI COMUNI


  • ==>BIOECONOMIA:
  •    => RIFIUTI ZERO - (INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE) TRASFORMAZIONE DEL RIFIUTO DA SCARTO A METERIA PRIMA SECONDA CON OPPORTUNITÀ ECONOMICHE-OCCUPAZIONALI
  •     => CREMAZIONE ECOLOGICA (DISIDRATAZIONE-POLVERIZZAZIONE, LIQUEFAZIONE ECC.) COSTI DIMEZZATI E IMPATTO AMBIENTALE ZERO
  •     => COLTIVAZIONI BIOLOGICHE, RESILIENTI: COLTIVAZIONI E PRODUZIONI ALTERNATIVE E SOSTENIBILI (SIA ECONOMICAMENTE CHE ECOLOGICAMENTE) FILERA CORTA,ECONOMIA LOCALE
  • RIPRISTINO FILIERA DELLA CANAPA (tessile, alimentare, utilizzo EDILIZIA ECOLOGICA)


  • ==> DIRITTO ALLA CASA (COHOUSING-ABITARE SOLIDALE, PROMOZIONE DI: CANONE/MUTUO SOCIALE, CASE ECOLOGICHE ECONOMICHE, EFFICENTI ED ENERGETICAMENTE AUTOSUFFICIENTI)


  • ==> RECUPERO-VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO STORICO PER USO A FINI SOCIALI-CULTURALI

  • ==> MOBILITA' SOSTENIBILE: Completamento piste ciclabili, Potenziamento mezzi pubblici investendo su trazione elettrica/ibrida, Parcheggi scambiatori + trasporto bici per certe tratte tramite autobus, FERMATE INFORMATIZZATE


PETIZIONE CONTRO LA COSTRUZIONE DEGLI INCENERITORI IN TUTTA EUROPA

pubblicato 17/mar/2013 17:11 da Alex G.   [ aggiornato in data 11/apr/2013 03:36 ]

PETIZIONE EUROPEA CONTRO LA COSTRUZIONE DEGLI INCENERCampagna Legge Rifiuti ZeroITORI
IN TUTTA EUROPA:



NO AMPLIAMENTO AEREOPORTO PERETOLA

pubblicato 15/mar/2013 05:42 da Alex G.   [ aggiornato in data 15/mar/2013 06:14 ]


Mappa area ampliamento aereoporto di peretola

Contributo di Andrea Feltro Grassi
Sono uno studente iscritto alla magistrale di scienze faunistiche presso l'università di Firenze. Mi interesso da tempo del problema del progetto Renzi-Rossi sul potenziamento dell'aeroporto di Firenze, già considerandolo un opera inutile e potenzialmente dannosa. Il problema che mi sono posto, al di là del mero buon senso nel protestare contro un'opera figlia del solo campanilismo, era quello di trovare una falla seria nell'intero costrutto. È facile! Basta un minimo di conoscenza del territorio e dare un'occhiata alla mappa della zona e ai modelli virtuali del progetto della nuova pista. La mappa nella foto è stata ritoccata dal sottoscritto: la linea nera tratteggiata evidenzia il tracciato della pista attuale dell'aeroporto di Firenze; la linea nera continua invece mostra come, da progetto, intenderebbero realizzare la nuova pista (parallela-convergente all'autostrada); la freccia nera indica l'estremità della pista dalla quale dovrebbero decollare/atterrare gli aeromezzi; le "X" nere indicano la posizione di aree a potenziale interesse ambientale (zone umide ottenute da casse d'espansione di corsi d'acqua) nella zona circostante, ma non ci interessano; interessante è, invece, quella piccola zona blu cerchiata di rosso, proprio a ridosso della pista... trattasi dell'Oasi WWF di Focognano, poco fuori Campi Bisenzio, gestita tra l'altro dal WWF-Prato. 

Un'area regolarmente inserita nell'elenco ufficiale delle aree protette stilato dal ministero dell'ambiente, gestita dal WWF-Prato e sito di sosta e nidificazione per numerose specie si uccelli acquatici.


È inutile dire che la nuova pista metterebbe a repentaglio, per l'estremo inquinamento acustico e ambientale, la sopravvivenza stessa dell'oasi. Ma in base all'ordinamento giuridico italiano, europeo e internazionale, in materia di "diritto ambientale", un'area del genere è assolutamente tutelata.

Inoltre, tempo fa, un consulente della Provincia di Firenze, un Generale dell'Aeronautica Militare in pensione, ha rilasciato un comunicato, di cui vi riporto il relativo articolo del Tirreno, in cui sollevava dubbi su altre gravi problematiche:


Un'altra falla è l'inutilizzo della pista in sicurezza per i venti predominanti che soffiano da nord, gli aerei in decollo e in atterraggio si ritroverebbero sempre con il vento al traverso e con vortici da pendio che si formano appunto grazie alle montagne del Morello, Gli aerei di linea con venti sopra i 15 nodi sono in difficolta e dove nascerà la pista spesso soffiano oltre questa velocità; nella simulazione diffusa sul tirreno il vento dominante considerato è solo il libeccio, che arriverebbe quasi perpendicolare alla pista. E la tramontana? Questa sconosciuta
Casa di Zela - La Querciola
accanto alla pista c'è anche una riserva di legambiente vedi la querciola di sesto fiorentino


Podere la Querciola, area protetta


PETIZIONE EUROPEA CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO

pubblicato 15/mar/2013 06:32 da Alex G.   [ aggiornato in data 18/mar/2013 02:06 ]

Si privatizza il servizio per fare profitti sulla vendita di acqua che appartiene di diritto a tutti

Vai al sito www.acquapubblica.eu e firma on line

 

UN MILIONE DI FIRME
PER FERMARE LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA,
MANCA ANCORA LA TUA
!

L'iniziativa dei Cittadini Europei per chiedere alla Commissione Europea che le risorse idriche siano messe fuori dal mercato ed al riparo dai tentativi di privatizzazione ha superato il milione di firme.

È un risultato importante per contrastare la privatizzazione del servizio idrico voluta dalla Commissione Europea e rafforzare la battaglia per l'applicazione del  referendum sull'acqua in Italia.

Per centrare l'obiettivo è necessario che in almeno 7 paesi si raggiunga la quota minima stabilita.

In Italia mancano 40 mila firme per raggiungere il quorum e 100 mila per contribuire a raddoppiare e raggiungere i due milioni complessivi entro il 22 marzo, giornata mondiale dell'acqua.

Aiutaci a trasformare l'acqua in un bene comune in tutta Europa.

Forum Italiano dei Movimenti per L'Acqua
FP-CGIL

Vai direttamente al modulo per la raccolta firme on line

5 piccole azioni in 5 minuti per partecipare anche tu all'iniziativa

1) Se non hai ancora firmato fallo al più presto cliccando QUI
 

2) Se hai firmato convinci almeno altre due persone a farlo
 

3) Condividi sui social network la pagina www.acquapubblica.eu

 

4) Scarica QUI la cover dell'ICE ed esponila sul tuo profilo facebook fino al 22 marzo
 

5) Inoltra questa e-mail a tutti tuoi contatti

 

 

Altre informazioni

vai al video su youtubeGuardail video animato
sull'ICE per l'acqua pubblica (youtube)


che cosa è l'ICELeggi qui che cos'è l'Iniziativa

dei cittadini europei


WaterRight  logo-blu